Archivi tag: Festival sviluppo sostenibile

7.Energia pulita e accessibile

Il settimo Obiettivo mira al raggiungimento dell’utilizzo delle fonti rinnovabili come energia primaria. In Italia nel 2016 le fonti rinnovabili come energia primaria sono cresciute fino al 20% mentre nei primi anni 2000 erano al 6-8%.

Purtroppo ancora 1,1 miliardi di persone vivono senza corrente e 2,8 miliardi non hanno modo di cucinare in modo pulito.

Vivere in un mondo a bassi livelli di emissioni nell’ambiente, sfruttando energie rinnovabili, è possibile ed affronteremo questo argomento durante il Festival a Parma.

Vi segnaliamo i seguenti eventi:

il 26 maggio presso il Liceo Bertolucci interverrà Rete solare per l’autocostruzione per insegnare ai giovani studenti come costruire una pala eolica. Coordinano Francesco Fulvi e Giovanni Tedeschi.

http://festivalsvilupposostenibile.it/2018/cal/477/autocostruzione-di-una-pala-eolica-al-liceo-bertolucci#.Wu8_HoiFOyY

Domenica 27 maggio parleremo di fonti rinnovabili (aria, acqua, sole) che vengono convertite in energia elettrica senza inquinare. Dove e quando? Alle 11.30 presso Palazzo del Governatore, evento organizzato da Manifattura Urbana con l’intervento di Piero Pelizzaro.

http://festivalsvilupposostenibile.it/2018/cal/506/energia-sostenibile-e-agenda-2030#.Wu8-h4iFOyY

Per avere maggiori informazioni sull’Obiettivo 7 consultare il seguente link

http://asvis.it/goal7

2. Sconfiggere la fame

SCONFIGGERE LA FAME è il secondo Obiettivo dell’agenda Onu 2030.

Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile.

Sembra un obiettivo improbo ma miglioramenti ci sono stati anche se, ancora oggi, 815 milioni di persone soffrono la fame.

Per sconfiggere la fame però è ugualmente importante garantire sistemi di produzione alimentare sostenibili e applicare pratiche agricole resilienti che aumentino la produttività e la produzione, che aiutino a conservare gli ecosistemi, che rafforzino la capacità di adattamento ai cambiamenti climatici, alle condizioni meteorologiche estreme, alla siccità, alle inondazioni e agli altri disastri, e che migliorino progressivamente il terreno e la qualità del suolo.

A Parma ne parleremo in diversi eventi. Vi segnaliamo in particolare:

Venerdì 25 maggio, ore 15.30 alla Fattoria di Vigheffio: “Agricoltura responsabile e agricoltura sociale” . Incontro con CCDP (Consorzio Casalasco del Pomodoro), Emc2 Onlus e Il Bettolino coop soc. Modera Domenico Altieri.

Venerdì 25 maggio, ore 16 al Wopa: “Un biodistretto per la food valley di Parma”. Con la partecipazione di Alessandro Triantafyllidis, Biodistretto Val di Vara, Sebastiano Pizzigalli delegato agricoltura Comune di Parma, Antonio Lo Fiego, Aiab Emilia-Romagna.

Venerdì 25 maggio ore 17, Palazzo Soragna “Made in Italy & Sviluppo Sostenibile: una sintesi generativa vincente”. Modera: Samir de Chadarevian – GIST Initiatives

Sabato 26 maggio ore 10 alla Cascina Ambolana al Campus: “Campus Garden: progetto di giardino condiviso e food forest al campus parco Area delle Scienze, Università di Parma”. Con la partecipazione di Vergers Urbains e DESIS Lab. Intervengono Pierluigi Viaroli e Andrea Fabbri. Coordinano Francesca Riolo, Giulia D’Ambrosio e Marta Andrei.

Domenica 27 maggio ore 10, via De Chirico: “La Picasso Food Forest, un parco della sostenibilità per Parma: inaugurazione della seconda fase del progetto

Domenica 27 maggio ore 10.30 alla Pinacoteca Stuard: “Progetto Agrivillaggio” Interviene Giovanni Leoni.

Scopri gli altri punti dell’Obiettivo 2 Sconfiggere la fame:

http://asvis.it/goal2

1. Sconfiggere la povertà

Sconfiggere la povertà è il primo Obiettivo dell’agenda Onu 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Per porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo occorre dare adeguate misure di protezione sociale per tutti e uguali diritti all’accesso delle risorse e dei servizi di base.

Al nostro Festival se ne parlerà nell’evento “Ricompensare il lavoro non la ricchezza: l’analisi di Oxfam sulle grandi diseguaglianze”. Interviene Elisa Bacciotti, Oxfam Italia. Venerdì 25 maggio alle ore 15.45 in Ospedale Vecchio, via D’Azeglio 45

La prima sfida dell’Obiettivo: entro il 2030 eliminare la povertà estrema per tutte le persone in tutto il mondo, attualmente misurata come persone che vivono con meno di $1,25 al giorno.

Dal 1999 al 2013, il numero di persone nel mondo che vivono sotto la soglia di povertà estrema è sceso del 28%, passando da 1,7 miliardi a 767 milioni. In Italia, nel 2016 le famiglie in povertà assoluta erano 1,6 milioni per un totale di 4,7 milioni di individui, il livello più alto dal 2005.

Scopri gli altri punti dell’Obiettivo 1 Sconfiggere la povertà:

http://asvis.it/goal1